Rivista di Studi Ecumenici

L'Istituto pubblica una rivista di carattere scientifico: Studi Ecumenici. La rivista vuole essere uno strumento di formazione ecumenica e di ricerca teologica; un mezzo per favorire il dialogo teologico fra le chiese. Esce con scadenza trimestrale. Si articola in tre sezioni:

a) Studi e ricerche: raccoglie i contributi dei docenti dell'Istituto e di altri ricercatori e teologi ecumenici

b) Informazioni dal mondo ecumenico: presenta in sintesi i più salienti avvenimenti del mondo ecumenico

c) Rassegna bibliografica: la sezione si articolata in Recensioni e  Presentazioni.

Rivista di studi ecumenici anno XXIV (2006), n. 4 (8)

La persistenza del sacro

Scritto da Piermario Ferrari
Una sorta di “religiosità senza frontiere”, di tutti i generi e gusti, che spesso va dal guadagno di silenziose serenità interiori a forme di esibizione sacrale in libera uscita, accompagna la traiettoria di quello che ormai da tempo viene qualificato come tempo della “postmodernità”. Questa forma della religiosità è accompagnata...
L’entità politica lagunare ha rappresentato, sin dai suoi inizi del VI secolo, una tipologia a sé stante nel panorama dei secoli del Medioevo, ed appare come sospesa tra mondo barbaro (i Longobardi, i Franchi) e mondo bizantino e, in seguito, interessata spettatrice del dissidio tra papato ed impero, nel quale...
La miniatura dipinta da Matteo Paris verso il 1250 per i suoi Chronica majora rimanda a un programma propagandistico. Essa mostra il momento culminante della battaglia di Hattin del 1187, quando Saladino aveva sconfitto i Latini, e lo storico inglese scelse di raffigurare il sultano d’Egitto nell’atto di strappare dalle...
Le vicende legate alla reliquia del Sangue di Cristo, conservata e venerata a Mantova nella cripta della basilica di Sant'Andrea, mettono in evidenza le interconnessioni esistenti tra alcuni fenomeni interni alla societas christiana medievale, soprattutto in riferimento al rapporto tra sensibilità religiosa e aspetti politici ed istituzionali. Inoltre, si innestano...
L’autore, dopo avere esposto il fondamento dottrinale e il significato spirituale della venerazione delle reliquie, ne illustra l’aspetto ecumenico, come opportunità per una più stretta comunione fra le chiese (585-592)....
Il Concilio Vaticano II, trattando dell’Anno liturgico nella Sacrosanctum Concilium, ha un accenno alla venerazione dei santi e delle loro reliquie, non senza aver dato una fondazione teologica al culto dei santi. Probabilmente, di fronte ai grandi temi presenti alla discussione conciliare, non vi era un interesse specifico nel chiarire...
Prendendo spunto dal recente dono di un frammento dell’insigne reliquia di san Nicola di Myra, venerata da oltre otto secoli dalla Chiesa cattolica di Rimini, e da questa recentemente donata alla Chiesa greco-ortodossa di Dimitriade, il saggio si concentra sul significato dottrinale e simbolico delle reliquie dei santi, assumendo come...
Nella 43a Assemblea generale della CISM (Valdragone 3-8 novembre 2003) il prof. Giacomo Canobbio richiamò l’attenzione sul risvolto ecumenico negativo che si avrebbe se la vita consacrata fosse considerata, per usare un’espressione divenuta famosa, una “struttura della Chiesa”, cioè un elemento costitutivo, e non solo una “struttura nella Chiesa”, come...

Abbonamenti Italia 2017

Rivista Studi Ecumenici: 35,00 €

Quaderni di Studi Ecumenici: 25,00 €

Rivista+Quaderni: 50,00 €

Conto Corrente Postale n. 18735308
Intestato: Associazione F.R.A.T.E.R. - Rivista Studi Ecumenici

Abbonamenti Estero 2017

Rivista Studi Ecumenici: 40,00 €

Quaderni di Studi Ecumenici: 30,00 €

Rivista+Quaderni: 60,00 €

Sconto del 50%

sulle annate della rivista comprese fra il 1983 e il 2010

 

Orari Segreteria

Lunedì Chiusa  
Martedì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Mercoledì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Giovedì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Venerdì 9.00 - 12.00  Chiusa

 Nei mesi di Luglio e Agosto si può contattare la segreteria tramite mail

Biblioteca San Francesco della Vigna

Biblioteca San Francesco della Vigna

Le biblioteca del convento, le cui origini risalgono al XIII secolo, dopo varie vicissitudini storiche è ora biblioteca provinciale e di supporto all'Istituto di Studi Ecumenici. L'attuale patrimonio librario della biblioteca consiste di un fondo antico composto di circa 30.000 volumi e di un fondo moderno di circa 80.000 opere. A tale patrimonio librario va aggiunta la sezione delle riviste che conta 665 testate (363 correnti e 302 cessate).