Rivista di Studi Ecumenici

L'Istituto pubblica una rivista di carattere scientifico: Studi Ecumenici. La rivista vuole essere uno strumento di formazione ecumenica e di ricerca teologica; un mezzo per favorire il dialogo teologico fra le chiese. Esce con scadenza trimestrale. Si articola in tre sezioni:

a) Studi e ricerche: raccoglie i contributi dei docenti dell'Istituto e di altri ricercatori e teologi ecumenici

b) Informazioni dal mondo ecumenico: presenta in sintesi i più salienti avvenimenti del mondo ecumenico

c) Rassegna bibliografica: la sezione si articolata in Recensioni e  Presentazioni.

In questo articolo l’Autore mostra in che modo le intuizioni del Concilio Vaticano II, in particolare il Decreto sull’Ecumenismo, sono state poste al servizio della ricerca per l’unità dei cristiani. Nella prima parte, egli cerca di delineare quegli elementi dell’«Unitatis Redintegratio» che dovevano impegnare la Chiesa intera (gerarchia e fedeli)...
Il primo capitolo dell’U.R. (sui «princìpi» fondamentali) è strettamente collegato con l’ecclesiologia conciliare della L.G., specialmente con i primi tre capitoli di quest’ultima. Inoltre, già all’interno del Concilio, e precisamente a motivo di questo, i numeri 2-4 dell’U.R. dovrebbero essere considerati come un modello di interpretazione della L.G. (capitoli 1-3);...
L’Autore intende mostrare l’influsso che, venti anni dopo il Concilio, le direttive dell’U.R. hanno esercitato sulla Chiesa Cattolica Romana; lo fa sottolineando alcuni princìpi dottrinali ritenuti fondamentali per il passaggio ad un’era veramente ecumenica. Il primo princìpio sottolineato è quello della «perpetua indigentia» e della «reformatio perennis». La Chiesa ha...
Le affermazioni che il Decreto sull’Ecumenismo contiene circa le Chiese Orientali (U.R. 13-18), e cioè circa la loro «realtà ecclesiale», hanno fornito tre condizioni necessarie per il progresso del dialogo: una base teologica, una nuova atmosfera psicologica ed una più adeguata metodologia ecumenica. In questo contesto cambiato, le relazioni si...
Gli argomenti controversi con le Chiese provenienti dalla Riforma sono esaminati nella prospettiva dei dialoghi sviluppati dalla Chiesa Cattolica Romana dopo la promulgazione dei Decreto sull’Ecumenismo. Fra queste questioni sono la relazione fra Scrittura e Tradizione, le dottrine della Giustificazione, l’Eucaristia come memoriale e reale presenza ed i matrimoni misti....
Nel presente sviluppo del dialogo ecumenico, se si guarda indietro al testo «Unitatis Redintegratio» del Vaticano II, si devono prendere in considerazione i nuovi decisivi approcci della teologia cattolica romana circa la riforma ecclesiale, la conversione, la metodologia e suggerimenti pratici. Non sempre vi è una netta distinzione fra unità...
Con il Decreto sull’Ecumenismo la Chiesa cattolica abbandona il suo proprio isolamento fondato sul sentimento di autosufficienza. Tale decreto contiene affermazioni che sostengono un «ecclesiocentrismo» romano ed un metodo «ecumenico» del «ritorno». Accanto a questa posizione conservatrice, d’altra parte, il decreto include altre affermazioni che pongono l’accento sulla sacramentalità in...
In riferimento all’opera «La libertà del cristiano», Vinay ripropone il più volte discusso pensiero di Lutero sul tema della libertà: il cristiano diventa libero nella Parola, aderendo ad essa; le opere divengono il frutto di questa «libertà liberata» dalla Parola. Riferendosi al criticismo di Marcuse, secondo cui la libertà interiore...

I sacramenti nel cammino ecumenico

Scritto da Vittorino Grossi
Questa ricerca, prendendo come punto di partenza ciò che il documento BEM afferma sul segno sacramentale, tende ad isolare le cause di svalutazione del segno sacramentale in relazione alla Chiesa. Un maggiore apprezzamento dei sacramenti introduce già le Chiese in un cammino di unità (pp. 311-326)....
Sebbene sia difficile ricondurre ad un comune denominatore le varie scuole della teologia moderna ed i differenti orientamenti dell’odierna ricerca psicanalitica, sembra che l’incontro fra ambedue le scienze si concentri attorno alla polarità «forma e realtà». La realtà assegnata dalla fede è a volte valutata come una vera forma o...
L’Autore considera la «Dives in misericordia» in due momenti: la metodologia ecumenica dell’enciclica ed il suo messaggio. Nella prima parte, è dimostrato che Giovanni Paolo accosta il soggetto con il metodo di un buon esegeta, esplorando tutti i livelli della misericordia con occhi ebraici, e cioè attraverso gli occhi di...
Le Chiese Ortodosse sono state membri a pieno titolo del C.E.C. fin dalla sua fondazione (Amsterdam 1948), ma prima di questo avevano già partecipato in vari modi a «Fede e Costituzione» e a «Vita e azione», i movimenti dalla cui fusione ha preso origine il C.E.C. Questa presenza - spesso...

La lettura biblica dei Padri

Scritto da Guido Gargano
I Padri partivano dalla morte e risurrezione di Cristo per rischiarare la storia del passato, suggerendo altresì una lettura prospettica della Bibbia, come proiettata verso il futuro. La lettura «tipologica» conobbe quattro differenti momenti di interpretazione messi in relazione con il significato che doveva essere sottolineato: un aspetto letterale, un...
L’autore traccia alcune linee metodologiche per afferrare esattamente la comprensione che ha Lutero della Messa come sacrificio «espiatorio-propiziatorio» e le ragioni per rifiutarla. Usare proprio gli scritti di Lutero circa l’Eucaristia oppure la confessione di Augusta - sostiene l’autore - non basta per avere un quadro completo della sua teologia...
Nel nostro tempo attuale stiamo finalmente raggiungendo il punto in cui traduzioni comuni della Bibbia sono non soltanto possibili, ma già disponibili e calorosamente accolte. Al contrario, una comune interpretazione è ancora molto lontana da noi. La tradizione confessionale, gli ambienti culturali ed i differenti approcci alla storia sono tra...

Calvino e la Bibbia

Scritto da Bruno Corsani
Le spiegazioni bibliche di Calvino sono sempre concise e calzanti. Egli si oppone ad ogni genere di digressioni e di interpretazioni allegoriche. Sebbene egli inviti i credenti a leggere la Bibbia al fine di incontrare Cristo, egli non dà una meccanica interpretazione cristologica di ciascun passo; egli possiede piuttosto una...

Interpretazione e Tradizione

Scritto da Tecle Vetrali
Con la presente nota l’autore mette a fuoco i termini di connessione che esistono fra Scrittura e Tradizione. Alla luce della riflessione attuale circa l’interpretazione, la Tradizione appare come una via per scoprire la forza interiore del testo. Il documento di Montreal di Fede e Costituzione, così come anche il...

Abbonamenti Italia 2017

Rivista Studi Ecumenici: 35,00 €

Quaderni di Studi Ecumenici: 25,00 €

Rivista+Quaderni: 50,00 €

Conto Corrente Postale n. 18735308
Intestato: Associazione F.R.A.T.E.R. - Rivista Studi Ecumenici

Abbonamenti Estero 2017

Rivista Studi Ecumenici: 40,00 €

Quaderni di Studi Ecumenici: 30,00 €

Rivista+Quaderni: 60,00 €

Sconto del 50%

sulle annate della rivista comprese fra il 1983 e il 2010

Biblioteca San Francesco della Vigna

Biblioteca San Francesco della Vigna

Le biblioteca del convento, le cui origini risalgono al XIII secolo, dopo varie vicissitudini storiche è ora biblioteca provinciale e di supporto all'Istituto di Studi Ecumenici. L'attuale patrimonio librario della biblioteca consiste di un fondo antico composto di circa 30.000 volumi e di un fondo moderno di circa 80.000 opere. A tale patrimonio librario va aggiunta la sezione delle riviste che conta 665 testate (363 correnti e 302 cessate).