Docente di Storia ecumenica della Chiesa presso l’Istituto di Studi Ecumenici dal 2004, docente invitato di Ecumenismo presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze dal 2016, professore collaboratore di Storia del Movimento Ecumenico all’Università Cattolica del Pernambuco di Recife dal 2019; dal 2008 direttore del Centro Studi per l’Ecumenismo in Italia; dal 2010 direttore scientifico della rivista «Colloquia Mediterranea» della Fondazione Giovanni Paolo II; dal 2010 collaboratore de «L’Osservatore Romano»; dal 2014 co-direttore della newsletter «Ecumenismo Quotidiano»; dal 2014 presidente dell’Associazione Italiana Docenti di Ecumenismo; dal 2015 membro del gruppo di ricerca Estudos Transdisciplinares em História Social, promosso dall’Universidade Católica de Pernambuco; dal 2017 membro del Comitato di redazione della rivista «Parallelus» della Universidade Católica de Pernambuco; dal 2018 co-direttore della collana Oecumenica. Studi e Fonti per il dialogo del Centro Studi per l’Ecumenismo in Italia; dal 2019 coordinatore del progetto di ricerca storico-teologico Un cantiere per la Storia dell’ecumenismo contemporaneo; dal 2021 membro del Gruppo dell’Osservatorio Permanente sul dialogo ecumenico e interreligioso della Conferenza Episcopale Italiana; dal 2021 coordinatore del progetto per la realizzazione della Biblioteca Digitale per il Dialogo; dal 2021 membro del Comitato Scientifico della rivista Arti e Teologie; dal 2021 membro del Comitato di redazione della newsletter «Voci del Medio Oriente»; membro della Commissione internazionale per il dialogo dell’Ordine dei Frati Minori (2016-2020), curatore del progetto per una storia dell’Eparchia di Lungro (2017-2020) e co-coordinatore del progetto internazionale di ricerca Eredità della Riforma (2016-2017); fondatore e direttore della newsletter «Veritas in caritate. Informazioni dall’Ecumenismo in Italia», edita dal dicembre 2008. Dal 2007 al 2021 ha diretto 20 tesi per la licenza in teologia ecumenica presso l’Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino di Venezia e dal 2011 al 2019 5 tesi di dottorato in teologia con specializzazione in ecumenismo presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. Ha pubblicato numerosi saggi sulla storia della Riforma, del Concilio Vaticano II e del movimento ecumenico, tra i più recenti, Storia del concilio Vaticano II, (Torino, Lindau, 2012), Una straordinaria avventura. Storia del movimento ecumenico in Italia (Bologna, EDB, 2013), Un cuore solo. Papa Francesco e l’unità della Chiesa (Milano, Edizioni Terra Santa, 2014), Fratelli in cammino. Storia della dichiarazione Nostra Aetate (Milano, Edizioni Terra Santa, 2015), La pace di Assisi. 27 ottobre 1986 il dialogo tra le religioni trent’anni dopo (Milano, Edizioni Terra Santa, 2016), L’ecumenismo di papa Francesco. Introduzione all’ecumenismo del XXI secolo (Magnano, Qiqajon, 2019); co-autore, con Antonio Bellusci, dei due volumi della Storia dell’Eparchia di Lungro (Pratovecchio-Stia, AGC, 2019-2020). Ha curato atti di convegni e edizioni di testi.

Titoli accademici
1991 - Dottorato in Discipline Storiche presso l'Alta Scuola di Studi Storici dell'Università di San Marino, con la tesi, L’università di Wittenberg tra Lutero e Melantone (1502-1560). Nuovo magistero e disciplinamento nella Riforma. (Relatore prof. Paolo Prodi, Università di Bologna; controrelatori prof. Michele Ranchetti, Università di Firenze, e prof. Adriano Prosperi, Università di Pisa) (15 dicembre 1991).

1988 - Laurea in Lettere Moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze con una votazione finale di 110/110 e lode con la tesi Caspar Cruciger, In Epistolam Pauli ad Timotheum priorem Commentarius dictatus in schola Vuittenbergensi, Strasbourg, Müller Krafft, 1540. Edizione e commento. (Relatore prof. Michele Ranchetti; controrelatori prof.ssa Gigliola Fragnito e prof. Leandro Perini) (6 giugno 1988).

1983 - Maturità classica presso il Liceo Ginnasio Dante Alighieri di Firenze con una votazione di 60/60.

Lingue conosciute: inglese (ottima), francese (buona), tedesco (buona), brasiliano (buona); latino (ottima) e greco antico (buona).

---oOo---

Bibliografia estesa (PDF)

 

Orari Segreteria

Lunedì Chiusa  
Martedì Chiusa  
Mercoledì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Giovedì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Venerdì 9.00 - 12.00  Chiusa

Per informazioni scrivere alla mail: segreteria@isevenezia.it

 

Biblioteca San Francesco della Vigna

Biblioteca San Francesco della Vigna

Le biblioteca del convento, le cui origini risalgono al XIII secolo, dopo varie vicissitudini storiche è ora biblioteca provinciale e di supporto all'Istituto di Studi Ecumenici. L'attuale patrimonio librario della biblioteca consiste di un fondo antico composto di circa 30.000 volumi e di un fondo moderno di circa 80.000 opere. A tale patrimonio librario va aggiunta la sezione delle riviste che conta 665 testate (363 correnti e 302 cessate).