Il giorno 22 giugno ha completato il suo percorso accademico con la difesa della tesi di Licenza la nostra studentessa: Camilla Fior.

 

 

      Alle 9.30 la studentessa Camilla Fior ha iniziato la discussi della la tesi Per una chiesa sinodale: una riflessione teologica a partire dal confronto tra lo stile ecclesiologico di Papa Fancesco e la vita delle chiese ortodosse.

 

La candidata nella sua tesi ha inizialmente concentrato il suo studio sull’uso dei termini sinodalità e collegialità negli ultimi decenni. Questa indagine ha permesso di evidenziare il crescere dell’interesse circa questo tema, sia da parte degli specialisti che da parte dell’opinione pubblica: è sua opinione che tale attenzione corrisponda ad una richiesta, o per meglio dire un desiderio, di una chiesa maggiormente a misura del cristiano comune, che non sia, cioè, imposta dall’alto, ma costruita a partire dalla base.  Successivamente si è concentrata sul mondo delle chiese ortodosse in particolare sul Sinodo di Creta dove si può vedere che è prevalso alla fine dei lavori un desiderio di comunione ecclesiale Infine si è soffermata sull’incontro sinodale di Chieti dove si è evidenziato l’inizio di una nuova stagione per il dialogo tra cattolica e ortodossi. Il lavoro compiuto ha permesso così di identificare alcune “piste di lavoro” che aiuterebbero la chiesa cattolica a sviluppare una maggiore sinodalità: la valorizzazione delle chiese locali, la formazione dei laici e la loro educazione alla corresponsabilità nella chiesa, il rinnovamento della formazione dei ministri ordinati e il recupero della dimensione pneumatologica delle comunità cristiane.            

 

 

 

Orari Segreteria

Lunedì Chiusa  
Martedì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Mercoledì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Giovedì 9.00 - 12.00 15.00 - 17.30
Venerdì 9.00 - 12.00  Chiusa

 Nei mesi di Luglio e Agosto si può contattare la segreteria tramite mail

Biblioteca San Francesco della Vigna

Biblioteca San Francesco della Vigna

Le biblioteca del convento, le cui origini risalgono al XIII secolo, dopo varie vicissitudini storiche è ora biblioteca provinciale e di supporto all'Istituto di Studi Ecumenici. L'attuale patrimonio librario della biblioteca consiste di un fondo antico composto di circa 30.000 volumi e di un fondo moderno di circa 80.000 opere. A tale patrimonio librario va aggiunta la sezione delle riviste che conta 665 testate (363 correnti e 302 cessate).